LIGURIA

CENTRO DI SOLIDARIETÀ DI GENOVA - COOP SOC ONLUS

Indirizzo Sede Principale
Via Asilo Garbarino n° 6B
16126 Genova
Anno di Costituzione
1973
Presidente
Enrico Costa
Contatti
Centr. Tel. 010 2546.01
Fax 010 25460.02
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web www.ceisge.org
Rivista trimestrale cartaceo/online L'Abbraccio
solo cartaceo le "Foglie di Trasta", fatta dai ragazzi di Comunità

Il Centro di Solidarietà di Genova viene fondato come Associazione di Volontariato nel 1973 da Bianca Costa, insieme con un gruppo di volontari, per affrontare i problemi legati all'emarginazione giovanile ed in particolare alla tossicodipendenza. Oggi è una struttura formata dall'Associazione stessa, da una Fondazione e da una Cooperativa Sociale, ossia tre entità che interagiscono nel perseguimento di un’unica missione istituzionale. Negli anni le attività si sono ampliate per rispondere con competenza al sorgere di nuovi disagi sociali e sanitari offrendo assistenza alle famiglie e consulenze individuali a tutti i giovani affinché possano trovare nel Centro un punto di riferimento. Si interviene nella dipendenza classica, nella comorbilità psichiatrica, con persone che hanno patologia HIV, con minori con problemi psichiatrici, con persone senza dimora, minori profughi richiedenti asili, comunità educative per minori, profughi adulti, persone che sono fuori dal sistema lavorativo, persone ai margini della società che non hanno patologie conclamate, e si fa prevenzione nelle scuole. Attualmente la Cooperativa e la Fondazione sono riconosciuti dalla Regione Liguria come Ente Accreditato per le dipendenze, per i minori psichiatrici, per l’AIDS. Solo la Fondazione è accreditata nel sistema SPRAR Nazionale, solo la cooperativa è accreditata con la provincia per l’inserimento lavorativo di fasce deboli. Nel 2000 nasce la Cooperativa Sociale Multiservice, per avviare percorsi di inclusione sociale rivolti a fasce deboli e per offrire a persone in uscita dal percorso terapeutico un'occasione di lavoro protetta per il completo reinserimento sociale; una sorta di anticamera all'entrata nel mondo produttivo.
SERVIZI PER LE DIPENDENZE
PRONTA ACCOGLIENZA PER TOSSICODIPENDENTI - Ceis di Genova - Salita Cà dei Trenta 28, 16161 GE - Accreditamento con Regione Liguria - n. 10 posti residenziali
COMUNITÀ TERAPEUTICA PER TOSSICODIPENDENTI - Ceis di Genova - Salita Cà dei Trenta 28, 16161 GE - Accreditamento con Regione Liguria - n. 30 posti residenziali e n. 8 posti semi residenziali
COMUNITÀ PER TOSSICODIPENDENTI CON PATOLOGIA PSICHIATRICA CORRELATA “CASTORE & POLLUCE” - Ceis di Genova - Salita Cà dei Trenta 28, 16161 GE - Accreditamento con Regione Liguria - n. 25 posti residenziali e n. 40 semi residenziali
GRUPPI E COLLOQUI DI SOSTEGNO PER PERSONE CON PROBLEMI DI GIOCO O D’AZZARDO PATOLOGICO - uffici ns. sede Via A. Garbarino 6 B - 16126 Genova
SERVIZI PER MINORI
PROGETTO SPRAR PRESIDIO PER MINORI STRANIERI RIFUGIATI “TANGRAM” - Ceis di Genova - Via A. Garbarino 9B, 16126 GE - in partenariato con il Consorzio Agorà (capofila) - SPRAR - n. 14 posti residenziali
COMUNITÀ TERAPEUTICA PER MINORI PSICHIATRICI - “La Finestra sul Porto”- Ceis di Genova - Via A. Garbarino 9B, 16126 GE - Accreditamento con Regione Liguria - n. 13 posti residenziali
CEA - COMUNITÀ EDUCATIVA ASSISTENZIALE “SAMARCANDA” PER MINORI - Ceis di Genova - Via A. Garbarino 9B, 16126 GE - convenzione con il Comune di Genova - n. 12 posti residenziali
SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI E SANITARI
COMUNITÀ-ALLOGGIO PER MALATI DI AIDS “TARTARUGA” & “TARTARUGA LEVANTE” - Ceis di Genova - Salita Cà dei Trenta 28, 16161 GE - Accreditamento con Regione Liguria - 16 posti residenziali
CEIS DI GENOVA - NELLA CITTÀ DI GENOVA - n. 8 appartamenti per 20 posti letto residenziali così suddivisi:
Alloggi assistiti per il reinserimento sociale per Tossicodipendenti per 16 posti letto in 6 appartamenti
Alloggi assistiti per il reinserimento sociale per Doppia Diagnosi per 2 posti letto in 1 appartamento
Alloggi assistiti per il reinserimento sociale per persone Sieropositive per 2 posti letto in 1 appartamento
ACCOGLIENZA NOTTURNA PER TOSSICODIPENDENTI SENZA DIMORA “ODISSEA” CEIS DI GENOVA - Via A. Garbarino 6B , 16126 GE - 14 posti Comune di Genova
PROGETTO MY SPACE CENTRO DIURNO PER GIOVANI ASSUNTORI DI SOSTANZE - Ceis di Genova - presso sede ASL 3 Genovese di S.S. Francesco da Paola - 16100 Ge
ACCOGLIENZA ADULTI PROFUGHI - Ceis Genova - Via Cavassolo 23, 16022 Davagna ( GE) - convenzione con Prefettura di Genova - n. 22 posti residenziali; Via Zignago - 8 posti residenziali; Via del Cipresso - 8 posti residenziali; Campoligure - 22 posti residenziali. Per un totale di 61 posti residenziali
ALTRI SERVIZI
CONVENZIONE CON MINISTERO DI GIUSTIZIA - UEPE- per messa alla prova in alternativa alla pena Genova uffici ns. sede Via A. Garbarino 6 B - 16126 Genova
SERVIZI DI PREVENZIONE, INFORMAZIONE E FORMAZIONE
ATTIVITÀ DI PREVENZIONE E FORMAZIONE SUL DISAGIO PER ADOLESCENTI, GENITORI E INSEGNANTI - uffici ns. sede Via A. Garbarino 6 B - 16126 Genova
ATTIVITÀ DI SPORTELLO INFORMATIVO PROGETTO SPIN IN COLLABORAZIONE CON I SERVIZI DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - uffici ns. sede Via A. Garbarino 6 B - 16126 Genova
CENTRO STUDI E PROGETTAZIONE - uffici ns. sede Via A. Garbarino 6 B - 16126 Genova
GRUPPI DI SOSTEGNO PER FAMIGLIE (AUTO AIUTO E COINVOLGIMENTO FAMILIARE) - uffici ns. sede Via A. Garbarino 6 B - 16126 Genovae Trasta Salita Cà dei trenta n° 28 16161 Genova
SERVIZIO DI INSERIMENTO LAVORATIVO PER DISABILI IN COLLABORAZIONE CON LA PROVINCIA DI GENOVA - uffici ns. sede Via A. Garbarino 6 B - 16126 Genova
SERVIZIO DENOMINATO SIAF - SISTEMA INTEGRATO ADULTI E FAMIGLIE - di supporto al disagio sociale territoriale fatto in collaborazione con altri sette Enti Genovesi
COOPERATIVE SOCIALI
Multiservice - percorsi di inclusione sociale - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

StampaEmail

CONSORZIO COMETA

Indirizzo Sede Principale
Via Cadorna 24
19121 La Spezia
Anno di Costituzione
1985
Presidente
Don Franco Martini
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Contatti
Tel. 0187/25571
Fax 0187/2557327
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web www.consorziocometa.org

Il Consorzio Cometa (già Centro di Crescita Comunitaria) è nato come cooperativa nel 1985 da un gruppo di associazioni e di parti della società civile coordinate da Don Franco Martini per il recupero dei tossicodipendenti. Da una piccola comunità si è via via ampliata, attraverso il sostegno del volontariato, nel settore dei servizi socio sanitari ed educativi, portando avanti la gestione di sei case di accoglienza e recupero per tossicodipendenti e per persone con problematiche diverse (minori a rischio, persone senza fissa dimore, donne soggette alla tratta, etc.). L’attività che svolge è anche rivolta al sostegno e all'aiuto a tutti coloro che si trovano in situazioni di grande disagio - alcolisti, detenuti disadattati - promuovendone la riabilitazione personale e sociale. In collegamento con le realtà associative e istituzionali del territorio è proseguita l’attività di prevenzione, che ha privilegiato soprattutto i percorsi educativi rivolti alle figure educative centrali nella vita dei bambini e degli adolescenti: i genitori e gli insegnanti. A fine 2007 è stata attivata la sperimentazione denominata “Cerchi di Vita” in cui le famiglie dei ragazzi inseriti in Comunità incontrano altre famiglie – con o senza problemi di disagio – oltre a insegnanti o altri educatori. L’impegno del “Consorzio Cometa” è duplice: da una parte, fornisce assistenza di tipo strettamente terapeutico sanitario, attraverso professionalità specifiche (educatori); dall'altra, fornisce gli strumenti per un reinserimento nella società, che non solo permetta di non ricadere in forme di dipendenza e di disagio psicologico, ma dia i mezzi per sostenere il vivere sociale con equilibrio. Dal 01/01/2007 il Consorzio Cometa si è ampliato con l’ingresso di tre nuove Cooperative sociali impegnate nel campo della disabilità ed ha allargato la propria attività in questo ambito, assumendo la gestione di una struttura (ubicata nello stesso complesso dove è sede la Comunità del reinserimento) composta da un modulo per l’assistenza a pazienti in Stato Vegetativo e un modulo riabilitativo residenziale per Disabili gravi, cui si sono aggiunti una Comunità Alloggio “Dopo di Noi” ed un Centro Diurno per disabili, per un totale di 46 posti residenziali e 20 diurni. Dal febbraio 2009 ha costituito un’ATI con il Consorzio Campo del Vescovo di La Spezia che gestisce un Centro Socio-Sanitario per Anziani, Disabili e pazienti Psicogeriatrici, per 140 posti, un Centro Terapeutico Psichiatrico di 60 posti complessivi, una Comunità Alloggio e un Centro Diurno per pazienti psichiatrici. Dal 2012 è attivo uno specifico Progetto GAP per il Gioco d’Azzardo, con percorsi di Gruppo e Colloqui individuali, che ad inizio 2015 vedeva già 80 persone prese in carico. Attualmente è iniziata anche una sperimentazione residenziale per persone con Disturbo da Gioco d’Azzardo. È in corso di attivazione un Centro Diurno per persone seguite dal Sert.
SERVIZI PER LE DIPENDENZE
I servizi per le dipendenze vedono due percorsi distinti: una per il maschile (Comunità Casanuova, La Fattoria e La Missione) e una per il femminile (Casa Arcobaleno). In entrambi i percorsi sono presenti tutte le Aree di Servizi:
SERVIZIO SPECIALISTICO DOPPIA DIAGNOSI - Residenziale e semiresidenziale
SERVIZIO SPECIALISTICO PER MADRI CON BAMBINO - Residenziale e semiresidenziale
SERVIZIO DI ACCOGLIENZA A BASSA SOGLIA, ORIENTAMENTO E OSSERVAZIONE DIAGNOSTICA
SERVIZIO TERAPEUTICO-RIABILITATIVO - Residenziale e semiresidenziale
SERVIZIO LONG TERM CARING - Residenziale per Doppia Diagnosi e Terapeutico Riabilitativo
SERVIZI NON RESIDENZIALI/AMBULATORIALI - per cocainomani, giocatori patologici, famiglie con disagio correlate alle sostanze
SPORTELLO INTEGRATO INSERIMENTI LAVORATIVI
SERVIZI PER MINORI
Doppia Diagnosi e Terapeutico-Riabilitativi
PER CONTATTI PRE-INSERIMENTO: Maria Rosa Scimé, tel. 0187-701511 / 335 1356894 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - per il maschile; Marina Pozzo, tel. 0187-661763 / 334 6969296 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - per il femminile - Segreteria, tel. 0187-25571 (ore ufficio)

StampaEmail

CENTRO DI SOLIDARIETÀ “L’ANCORA” ONLUS

Indirizzo Sede Principale
Corso G. Garibaldi n. 20
18038 Sanremo (IM)
Indirizzo Sede Legale
Via O. Raimondo 73 
18019 Vallecrosia (IM)
Anno di Costituzione
1984
Presidente
Marco Boeri
Contatti
Centr. Tel. 0184/505256
Fax 0184/505300
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web www.centroancora.it
FB
centroancora
centroprisma12

È il 1984 l’anno in cui il Centro di Solidarietà “L’Ancora” di Sanremo si costituisce come libera associazione per rispondere al crescente malessere giovanile palesato dal consumo di stupefacenti. In pochi anni vengono attivati l’Accoglienza (prima diurna e poi residenziale), la Comunità terapeutica, il Reinserimento e l’Associazione Famiglie, secondo la metodologia del programma terapeutico “Progetto Uomo”. Successivamente inizia una stretta collaborazione con il Ser.T., che si avvia attraverso la gestione in comune di alcuni progetti sperimentali (Centro Sociale Mobile, gestione congiunta di un centro di somministrazione) ed evolve poi in una collaborazione più strutturata e continuativa all'interno del Dipartimento delle Dipendenze. Nel frattempo una delle due Comunità residenziali si specializza nel trattamento dei casi in comorbidità psichiatrica e successivamente vengono aperte 3 alloggi protetti e un laboratorio. Negli anni 90 si inizia a lavorare molto anche nell'ambito della prevenzione, attraverso interventi a scuola, con ragazzi ed insegnanti e con gruppi di genitori nel territorio. Nasce poi a Sanremo un primo Centro Aggregativo Giovanile (Baraonda) e un Centro Residenziale per Minori, cui fanno seguito altri due Centri Aggregativi a Taggia e a S. Stefano al Mare. In ambito terapeutico-riabilitativo si inizia a lavorare nel 2011 anche con persone con problemi di gioco d’azzardo compulsivo, consumo problematico di alcol e stupefacenti, internet addiction. Nel 2015 vengono aperte cinque strutture di accoglienza per migranti richiedenti asilo per far fronte all'emergenza migratoria
SERVIZI PER LE DIPENDENZE
COMUNITÀ TERAPEUTICA RESIDENZIALE “RIVIERA FLOWERS” - Accoglienza, trattamento e reinserimento di persone tossicodipendenti e alcol dipendenti (maschile) - Via S. Anna 146 Ventimglia(IM) - Tel. 0184 231185 - 42 posti accreditati
COMUNITÀ TERAPEUTICA RESIDENZIALE “VILLA FANNY” - Accoglienza, trattamento e reinserimento di persone tossicodipendenti e alcol dipendenti in comorbidità psichiatrica (mista) - Via F.R. Carli 173 Imperia (IM) - Tel. 0183 297646 - 19 posti accreditati
CENTRO “PRISMA” - Consulenza specialistica per problemi di gioco d’azzardo patologico, consumo problematico di alcol e sostanze, internet addiction - Corso G. Garibaldi 20, Sanremo (IM) - Tel. 0184 505256 e 335 608 5851
SERVIZI PER MINORI
COMUNITÀ SOCIOEDUCATIVA RESIDENZIALE PER MINORI “VILLA CATINA” - Accoglienza di ragazzi di età compresa fra gli 11 e i 18 anni (maschile) - Via Gallardi 31 Ventimglia(IM) - Tel. 0184 235443 - 10 posti residenziali autorizzati +3 diurni + 2 in alloggio per autonomia
SERVIZI PER MIGRANTI RICHIEDENTI ASILO
SERVIZI DI ACCOGLIENZA - Con sedi: Vallecrosia (IM), Bajardo (IM), Triora (fraz. Verdeggia) (IM), Imperia, Garessio (CN)
SERVIZI DI PREVENZIONE
CENTRO AGGREGATIVO GIOVANILE “BARAONDA” - Sanremo - Via Margotti
CENTRO AGGREGATIVO GIOVANILE DI TAGGIA - Via S. Francesco snc
CENTRO AGGREGATIVO GIOVANILE - S. Stefano al Mare - via Amalfi 7
ALTRI SERVIZI
“SPORTELLI DI ACCOGLIENZA E ASCOLTO PER PERSONE VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE”- L’Ancora collabora con alcuni partners istituzionali e privati alla gestione di 2 sportelli di ascolto per persone vittime di violenza di genere presso i servizi sociali dei comuni di Imperia e Ventimiglia

StampaEmail

“La nostra Federazione, i nostri Centri sono la storia di un “molo” che diventa un “porto” in cui anime ferite approdano, per poter trovare rifugio, ritrovare forza, rifocillarsi, accarezzando ed afferrando la speranza, per poi ripartire. Luoghi del cuore. Porti che fanno sentire a tutti il bisogno di terraferma, ma che rendono irresistibile il richiamo del mare. E prendere il largo, sempre. Per essere non solo accanto ai poveri, ma dalla parte degli ultimi, sempre! Perché l’amore non è mai neutrale,è esigente ed implacabile. Dà la vita per la verità, e la verità è l’Uomo.”

"Partiamo dal presupposto che nessuno è irrecuperabile e che ogni uomo è sempre portatore di enormi potenzialità. Occorre partire da questo per predisporre qualsiasi piano di contrasto alle dipendenze che possa avere un’efficacia reale e misurabile."

"La scelta di una presa in carico totale della persona e non solo del suo problema, di una condivisione non asettica delle sue sofferenze ma anche di una valorizzazione reale dei suoi talenti, possibile solo con un percorso comune, fedeli alla scelta di specchiarsi nell'altro, come recita la nostra filosofia, anche quando lo specchio è incrinato o deformante."