Caltanissetta

ASSOCIAZIONE TERRA PROMESSA - ONLUS

Indirizzo Sede Principale
Contrada Catusi
93100 Caltanissetta
Anno di Costituzione
1985
Presidente
Sac. Vincenzo Sorce
Contatti
Tel. 0934 555823 (Centr.)
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web  www.casarosetta.it

L’Associazione “Terra Promessa” è stata costituita a Caltanissetta nel 1985, quale Ente senza finalità di lucro che ha come obiettivo il recupero ed il reinserimento sociale di persone con problemi di tossicodipendenza ed alcoolismo. L’Associazione gestisce un programma completo per il trattamento di recupero dalla tossicodipendenza attraverso diverse strutture dislocate sul territorio. Opera di comune intento con i Ser.T. ed è regolarmente convenzionata con le AUSL del territorio Nazionale e il Ministero di Grazia e Giustizia. Le strutture sono regolarmente iscritte all’Albo Regionale degli Enti Ausiliari della Regione Siciliana e sono conformi, pertanto, agli standards strutturali necessari per la stipula delle relative convenzioni. Il programma coordina un’offerta quanto più completa di interventi e di servizi orientati verso le persone che vivono il disagio della dipendenza. Scopo principale del Programma è la riconquista del proprio benessere personale, il raggiungimento di una nuova filosofia di vita, il reinserimento da protagonista nella società. L’Associazione Terra Promessa è parte della Federazione Esodo, insieme alle Associazioni L’Oasi e Casa Famiglia Rosetta.
SERVIZI PER LE DIPENDENZE
PRIMI COLLOQUI Informazioni, supporto e orientamento verso il trattamento. Sede Principale
COMUNITÀ TERAPEUTICA “VILLA ASCIONE” C/da Catusi - Caltanissetta (CL) - centr. 0934 551856 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Accoglienza per persone in trattamento metadonico e accoglienza classica preparatoria al periodo comunitario. Modulo per il trattamento delle problematiche alcolcorrelate. Terapia e reinserimeto sociale
COMUNITÀ PER DONNE LA GINESTRA C/da Bagno 3 - Caltanissetta (CL) - cell. 340 9440110 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Comunità terapeutica per donne in condizioni di dipendenza e in stato di gravidanza con figli a seguito
COMUNITÀ ALCOLISTI L’OASI Borgo Ventimiglia 95041 Caltagirone (CT) Tel/fax 340 1553046 - 0933 20252. Comunità terapeutica per persone con problemi alcol correlati e poliassunzione
CLUB ALCOLISTI IN TRATTAMENTO Via M.Calafato 12 - 93100 Caltanissetta - Tel. 0934 21065. Incontri settimanali di supporto per persone con problemi di alcol metodo Hudolin presso il Centro di consulenza familiare.
INFORMAZIONI, SUPPORTO E ORIENTAMENTO VERSO IL TRATTAMENTO DELLE DIPENDENZE - GELA Via Butera - Angolo Via Rolla - tel. 340 1553046. CANICATTÌ Parrocchia S. Lucia - via S. Pellico - tel. 340 9440110 - 347 4034273 - 389. 410598
SERVIZIO DI PREVENZIONE E CURA PER GIOCATORI D’AZZARDO PATOLOGICI E NUOVE DIPENDENZE - Palazzo Duca di Villarosa Notarbartolo - Piazza S.Giuseppe - 93100 Caltanissetta

StampaEmail

“La nostra Federazione, i nostri Centri sono la storia di un “molo” che diventa un “porto” in cui anime ferite approdano, per poter trovare rifugio, ritrovare forza, rifocillarsi, accarezzando ed afferrando la speranza, per poi ripartire. Luoghi del cuore. Porti che fanno sentire a tutti il bisogno di terraferma, ma che rendono irresistibile il richiamo del mare. E prendere il largo, sempre. Per essere non solo accanto ai poveri, ma dalla parte degli ultimi, sempre! Perché l’amore non è mai neutrale,è esigente ed implacabile. Dà la vita per la verità, e la verità è l’Uomo.”

"Partiamo dal presupposto che nessuno è irrecuperabile e che ogni uomo è sempre portatore di enormi potenzialità. Occorre partire da questo per predisporre qualsiasi piano di contrasto alle dipendenze che possa avere un’efficacia reale e misurabile."

"La scelta di una presa in carico totale della persona e non solo del suo problema, di una condivisione non asettica delle sue sofferenze ma anche di una valorizzazione reale dei suoi talenti, possibile solo con un percorso comune, fedeli alla scelta di specchiarsi nell'altro, come recita la nostra filosofia, anche quando lo specchio è incrinato o deformante."