Piacenza

ASSOCIAZIONE DI SOLIDARIETÀ “LA RICERCA” - ONLUS

Indirizzo Sede Principale
Stradone Farnese n.96
Piacenza
Anno di Costituzione
1980
Presidente
Gian Luigi Rubini
Contatti
Centr.  Tel. 0523/338710
Fax     0523/328903
Mail    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web    www.laricerca.net

L’Associazione “La Ricerca” è nata a Piacenza nel 1980, si colloca nell'area del privato sociale, è iscritta all'anagrafe ONLUS e nell'Albo degli Enti Ausiliari della Regione Emilia-Romagna. Gestisce tramite una Cooperativa di tipo A (C.O.Te.Pi. Cooperativa Operatori Terapeutici Piacenza), senza fini di lucro, diversi servizi rivolti a persone che vivono situazioni di disagio. Dal 1983 ha avviato il programma terapeutico “Progetto Uomo” rivolto al recupero di soggetti tossicodipendenti. Nel 2001 ha ottenuto la certificazione di Sistema di Gestione per la Qualità Certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008, Certificato N. 005.Nel 2012 ha sostenuto con esito positivo la verifica per l’accreditamento regionale per la Comunità Terapeutica e le comunità specialistiche per persone in Doppia Diagnosi e per donne tossicodipendenti con figli. Le aree di intervento del Centro sono:
  • prevenzione nelle scuole e negli ambienti educativi con giovani famiglie ed educatori,
  • recupero e reinserimento socio-lavorativo di persone tossicodipendenti e a grave rischio di emarginazione,
  • recupero e reinserimento socio-lavorativo di madri tossicodipendenti con figli,
  • assistenza e cura di persone tossicodipendenti con comorbilità psichiatrica
  • gestione casa accoglienza per malati di AIDS
  • assistenza a donne in difficoltà con figli

SERVIZI PER LE DIPENDENZE

Comunità Terapeutica “La Vela” - adulti - 23 posti accreditati residenziale e semi-residenziale

Comunità Specialistica Doppia Diagnosi “Emmaus” - adulti - 15 posti accreditati residenziale e semi-residenziale

Comunità Specialistica Madre Bambino “Luna Stellata” - 7 posti residenziali adulti e 7 posti per i minori

Gioco d’azzardo - Accompagnamento dei famigliari di giocatori patologici e weekend intensivi per giocatori e loro famigliari - adulti - posti illimitati

Gruppo Diogene - Colloqui e gruppi con giovani poliassuntori - non residenziale - adulti e minori - posti illimitati

SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI E SANITARI

Casa accoglienza per malati di AIDS “Don. G. Venturini” - adulti - 9 posti convenzionati per residenziale e 3 per assistenza domiciliare

Comunità per Donne in difficoltà con figli - adulti e minori - 10 posti residenziali: 5 per adulti e 5 per minori

SERVIZI DI PREVENZIONE

Ascolto: Punto di Ascolto Dipendenze; Servizio di Counseling; Sportelli di ascolto nelle scuole - adulti e minori - posti illimitati

Gruppi di Auto Aiuto per familiari di persone dipendenti da sostanze e nel territorio su tematiche specifiche (lutto, caregiver, genitori separati, genitori 0-3) - posti illimitati - adulti

Centri educativi e di aggregazione convenzionati - minori

Figura psicopedagogica per la consulenza educativa nelle scuole primarie di secondo grado e secondarie di primo grado.

COOPERATIVE SOCIALI

C.O.Te.Pi., tipo A

Laboratorio protetto - adulti - posti illimitati

StampaEmail

“La nostra Federazione, i nostri Centri sono la storia di un “molo” che diventa un “porto” in cui anime ferite approdano, per poter trovare rifugio, ritrovare forza, rifocillarsi, accarezzando ed afferrando la speranza, per poi ripartire. Luoghi del cuore. Porti che fanno sentire a tutti il bisogno di terraferma, ma che rendono irresistibile il richiamo del mare. E prendere il largo, sempre. Per essere non solo accanto ai poveri, ma dalla parte degli ultimi, sempre! Perché l’amore non è mai neutrale,è esigente ed implacabile. Dà la vita per la verità, e la verità è l’Uomo.”

"Partiamo dal presupposto che nessuno è irrecuperabile e che ogni uomo è sempre portatore di enormi potenzialità. Occorre partire da questo per predisporre qualsiasi piano di contrasto alle dipendenze che possa avere un’efficacia reale e misurabile."

"La scelta di una presa in carico totale della persona e non solo del suo problema, di una condivisione non asettica delle sue sofferenze ma anche di una valorizzazione reale dei suoi talenti, possibile solo con un percorso comune, fedeli alla scelta di specchiarsi nell'altro, come recita la nostra filosofia, anche quando lo specchio è incrinato o deformante."