Bergamo

A.G.A. Associazione Genitori Antidroga

  • Indirizzo Sede Principale
    Via Lombardia, 9
    24040 Pontirolo Nuovo (Bg)
  • Anno di Costituzione: 1982
  • Presidente: Enrico Coppola
  • Contatti:
    Tel. 0363/330602 - 0363/88894 - 345.7872232
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    web: www.centroaga.it

A.G.A., Associazione Genitori Antidroga è un ente ausiliario riconosciuto dalla Regione Lombardia con Decreto di Legge n. 111/1788 del 15/11/1984 e riconosciuto giuridicamente con D.G.R. 27415 del 11/4/97; è inoltre iscritto nel Registro Regionale Volontariato Fg. N. 1 Prog. 4.
Nasce a Milano nel 1982 dall'iniziativa di un gruppo di volontari e di genitori di tossicodipendenti: tale gruppo ha origine spontaneamente in un momento in cui il fenomeno droga aveva raggiunto un alto livello di diffusione e drammaticità. Inizialmente l’attività principale si configura in un centro di ascolto e di informazione che aiuta gli individui coinvolti ad orientarsi ed a trovare una collocazione presso strutture qualificate all'accoglienza e al trattamento del comportamento tossicomanico. In seguito l’associazione comincia a dotarsi di strutture proprie e di personale qualificato, sostenendo centri di aiuto ai genitori su tutto il territorio regionale, fino a consolidare le proprie attività con l’apertura di un centro diurno a Milano nel 1987 (1987 – 1997) e successivamente, nel 1994, con l’avvio di una comunità residenziale per trattamenti terapeutico riabilitativi, anche destinati a pazienti con comorbilità psichiatrica.
Oggi l’Associazione Genitori Antidroga si è dotata di un Servizio Multidisciplinare Integrato, accreditato con Regione Lombardia in data 01/12/2010 (D.G.R. n.09/890). Questa ulteriore unità di offerta consente di concepire l’Associazione stessa come un Centro per la Cura delle dipendenze patologiche, in grado di offrire risposte adeguate ai molteplici bisogni dell’utenza e basate su un approccio professionale integrato.
L’Associazione ha quale principio fondamentale della sua missione la promozione del potenziale sociale dell’individuo mediante l’offerta di interventi diversificati quali la prevenzione dei comportamenti di abuso, la diagnosi ed il trattamento precoce della dipendenza, i trattamenti terapeutici individualizzati con finalità che vanno dalla guarigione completa dal sintomo alla induzione di stili di vita meno lesivi fino ad una maggiore integrazione sociale. Riteniamo che gli interventi acquistino maggiore efficacia quando viene attivato un concreto coinvolgimento della famiglia. Una particolare dedizione al supporto ed al rinforzo del ruolo educativo della famiglia è una costante della storia e della vision dell’Associazione Genitori Antidroga.
La stessa motivazione che all'inizio degli anni ottanta ha sostenuto i volontari e i genitori ad aiutare le famiglie coinvolte dalle conseguenze del consumo di eroina, oggi si esprime in un centro polifunzionale che si caratterizza per le specifiche professionalità operanti al suo interno e per il senso di accoglienza che il servizio stesso offre. Il filo conduttore della nostra mission è di aiutare la persona con un disagio e la sua famiglia, ponendo l’uomo al centro della storia, di rendere l’individuo protagonista della propria vita e libero da ogni schiavitù, indipendentemente da differenze culturali, sociali, etniche, religiose, di età o di sesso.
La nostra proposta terapeutica, oltre ad articolarsi nei vari interventi di cura, è tesa alla ricerca del rinnovamento interiore, del bene, della libertà e della giustizia, dell’amore per la vita, di senso e progettualità per la propria vita.
SERVIZI PER LE DIPENDENZE
  • SERVIZIO MULTIDISCIPLINARE INTEGRATO (SERT PRIVATO) - Servizio ambulatoriale con le medesime funzioni del Sert pubblico, utenza in trattamento 300 unità SMI del Centro AGA - sede: via V.Veneto 44 - Treviglio (BG)
  • ”CASCINA NUOVA” - Comunità Terapeutica Residenziale maschile - Via Lombardia 9 - Pontirolo Nuovo (BG) - 25 posti accreditati
  • ”CASCINA NUOVA” - Reinserimento Residenziale maschile - Via Lombardia 9 - Pontirolo Nuovo (BG) - 11 posti accreditati
  • MODULO SPECIALISTICO DOPPIA DIAGNOSI - Residenziale maschile - Via Lombardia 9 - Pontirolo Nuovo (BG) - 9 posti accreditati
  • “SCOMMETTIAMO CHE SMETTI” - GIOCO D’AZZARDO - Ambulatoriale per utenza mista, con colloqui individuali e incontri di gruppo - Via Lombardia 9 - Pontirolo Nuovo (BG)
  • COMUNITÀ DIURNA - Giovani adulti e minori -10 posti semi residenziali: Via Lombardia 9 - Pontirolo Nuovo (BG); Via V. Veneto, 44 - Treviglio (BG)
SERVIZI PER MINORI
  • “LA RUOTA DEL TEMPO” rivolto a minori e loro famigliari inviati dalla prefettura per art. 75
SERVIZI DI PREVENZIONE
  • SPAZIO GIOVANI Ambulatoriale per utenza mista, con colloqui individuali famigliari e incontri di gruppo
  • “DROGA DI COSA STIAMO PARLANDO” Interventi di prevenzione strutturati e permanenti presso le scuole medie del territorio - Via Lombardia 9 - Pontirolo Nuovo (BG)

StampaEmail

“La nostra Federazione, i nostri Centri sono la storia di un “molo” che diventa un “porto” in cui anime ferite approdano, per poter trovare rifugio, ritrovare forza, rifocillarsi, accarezzando ed afferrando la speranza, per poi ripartire. Luoghi del cuore. Porti che fanno sentire a tutti il bisogno di terraferma, ma che rendono irresistibile il richiamo del mare. E prendere il largo, sempre. Per essere non solo accanto ai poveri, ma dalla parte degli ultimi, sempre! Perché l’amore non è mai neutrale,è esigente ed implacabile. Dà la vita per la verità, e la verità è l’Uomo.”

"Partiamo dal presupposto che nessuno è irrecuperabile e che ogni uomo è sempre portatore di enormi potenzialità. Occorre partire da questo per predisporre qualsiasi piano di contrasto alle dipendenze che possa avere un’efficacia reale e misurabile."

"La scelta di una presa in carico totale della persona e non solo del suo problema, di una condivisione non asettica delle sue sofferenze ma anche di una valorizzazione reale dei suoi talenti, possibile solo con un percorso comune, fedeli alla scelta di specchiarsi nell'altro, come recita la nostra filosofia, anche quando lo specchio è incrinato o deformante."